Catanzaro: le Gallerie del San Giovanni si aprono all’arte

Gallerie San Giovanni

CATANZARO, 9 APR 2019 – Le Gallerie del San Giovanni aprono i battenti all’arte con un ricco programma di eventi espositivi che animeranno il sito culturale nei mesi di aprile, maggio e giugno. Lo rende noto l’assessore alla cultura, Ivan Cardamone, specificando che la giunta ha dato il via libera al calendario di appuntamenti previsti nella zona mostre delle segrete del San Giovanni.

Dal 10 al 20 aprile si terrà la mostra di arte contemporanea di Amedeo Lamberto a cura dell’associazione arti visive “Enzo Toraldo” che così la presenta: “Sarà un’occasione per comprendere al meglio le opere dell’artista catanzarese abbandonando il bagaglio culturale personale per vestire i panni da straniero in mente straniera, come se vedessimo per la prima volta: ecco che tutto cambia. Tutto, allora, assume forma e colore, trasportando l’animo verso sensazioni molteplici e differenti”. Seguirà la mostra “La razza nemica” a cura di 4Culture, in collaborazione con la Fondazione Museo della Shoah di Roma (dal 25 aprile al 20 maggio). L’evento si pone in connessione con la mostra “Solo per colpa di essere nati”, già allestita nel Complesso Monumentale San Giovanni, costituendo, con l’esposizione di 30 pannelli didattici, manifesti, fotografie, giornali e riviste dell’epoca, un itinerario tematico di approfondimento non solo sulle tematiche storiche del periodo nazi/fascista, ma, anche, e più in generale, sulla cultura ebraica. Dal 25 maggio al 5 giugno le Gallerie ospiteranno, ancora, la mostra “La scuola realista in Calabria” a cura dell’artista Giovanni Marziano e della sua “Bottega d’Arte”: saranno esposte le opere di 26 artisti calabresi che allestiranno una “collettiva” attraverso la quale la “realtà, senza nostalgia del passato, diventa punto di riferimento, esigenza di verità, come mimesi o evocazione, come luogo del cuore e della memoria”. Il pubblico potrà, inoltre, apprezzare due opere di grandi dimensioni, realizzate collettivamente da tutti gli artisti partecipanti e dedicate ai maestri Mattia Preti e Andrea Cefaly Senior.
“Le Gallerie del San Giovanni – ha commentato Cardamone – nei prossimi mesi si trasformeranno in un suggestivo spazio espositivo che sono sicuro saprà attrarre la partecipazione e l’attenzione del pubblico, grazie anche al grande potenziale culturale, turistico ed economico che un luogo così suggestivo può offrire alla città. L’assessorato alla cultura, al contempo, recita un ruolo di coordinamento al fine di valorizzare e promuovere i talenti e le associazioni locali che sono fonte di grande fermento per il territorio”.