Inizio nuovo anno scolastico: il messaggio del sindaco Abramo e dell’assessore Carrozza

scuola, apertura anno scolastico
scuola, apertura anno scolastico

Testo della dichiarazione diramata dal sindaco Sergio Abramo e dall’assessore alla pubblica istruzione Concetta Carrozza. 

“Il suono della campanella negli istituti comprensivi e in tutte le scuole del capoluogo ci garantisce, come ogni anno, l’opportunità di rivolgere gli auguri più sentiti, da parte di tutta l’amministrazione, ad alunni e studenti, alle loro famiglie, ai docenti e al personale Ata, ai dirigenti dell’universo scolastico del capoluogo. Siete il presente e il futuro della nostra città. Il futuro, soprattutto, perché è dai banchi delle nostre scuole che si stanno formando i cittadini di domani.

Pensiamo che in un’epoca come questa, caratterizzata da una molteplicità di informazioni e stimoli, il ruolo dell’istituzione scolastica sia ancora più importante. Perché accanto alle nozioni di base, che costituiscono la struttura della nostra cultura, dei nostri saperi, è la capacità di assimilarle in maniera critica lo strumento indispensabile che le scuole devono, possono e sanno insegnare ai giovani.

Per questo motivo l’offerta didattica degli istituti comprensivi del capoluogo, sempre più aperti ai territori, alle istituzioni, alla Chiesa, alle famiglie, al confronto con la società, rappresenta il modo migliore per formare cittadini capaci, un giorno, di scegliere con la propria testa, capire cosa è giusto e cosa è sbagliato, rispettare le regole del vivere civile in un contesto, quello della comunità, che cambia in maniera repentina, giorno dopo giorno, e deve per questo essere compreso in modo altrettanto rapido da chi, una volta uscito da scuola, dovrà saper rispondere a tutte quelle sfide che gli si parano davanti.

Sul versante scolastico, per ciò che concerne le competenze comunali, l’amministrazione ha fatto tanto, pur dovendo tenere in considerazione risorse economiche limitate, provvedendo a intervenire sulle criticità strutturali e sui servizi, per rendere accoglienti, sicuri e funzionali gli edifici che da oggi accoglieranno migliaia di bambini, ragazzi, insegnanti e dipendenti.

Sappiamo che la perfezione non è stata raggiunta, ma proprio per questo stiamo continuando a lavorare, come abbiamo fatto negli anni scorsi, per migliorare quanto prima è possibile tutte le piccole-grandi cose su cui si può agire. Molto, però, è già stato fatto nel pieno rispetto delle più recenti normative.

Quanto ai dirigenti scolastici, la sinergia avviata con l’amministrazione ci ha consentito di raggiungere risultati importanti sul fronte del dialogo fra istituzioni, che è utilissimo per mandare avanti progetti condivisi oltre che per risolvere le problematiche che possono presentarsi quotidianamente.

Crediamo che il lavoro svolto dai dirigenti, affiancati da docenti e personale Ata, sia uno dei pilastri della società e, per questo, sappiano che avranno sempre nel Comune un punto di riferimento disponibile all’ascolto e al confronto. Insieme si può superare ogni ostacolo.

Agli alunni rinnoviamo i nostri auguri e facciamo loro un grande in bocca al lupo nella certezza che alla fine di quest’anno scolastico diventeranno ancora più responsabili e consapevoli”.