Tuffo di Capodanno, Lobello: “Bell’iniziativa solidale”

Lobello
Alessandra Lobello

“Anche stavolta Catanzaro comincerà l’anno con il classico tuffo di Capodanno organizzato dall’associazione “Calabria, un mare d’amore”. Lo ha detto l’assessore al Turismo e agli Spettacoli, Alessandra Lobello.

Sottolineando “il forte carattere sociale dell’iniziativa giunta alla sua dodicesima edizione.

Il tuffo in mare non è solo un evento caratteristico e pittoresco del primo dell’anno, ma è anche, e soprattutto, un evento di solidarietà per cui bisogna rendere merito alla passione che mette in campo, anno dopo anno, il professore Antonio Trastevere.

Partecipare e condividere sarebbe una bella risposta da parte dei catanzaresi. E sono sicura che, come nelle precedenti edizioni, anche mercoledì, 1 gennaio, alle ore 11:45, i nostri concittadini si ritroveranno numerosi nel tratto di spiaggia di fronte piazza Brindisi”.

L’assessore ha infatti evidenziato “la validità della scelta dell’associazione – Calabria, un mare d’amore -, che ha voluto dedicare il tuffo del 2020 alla memoria di Sergio Mirante.

Il giovane architetto e sportivo di Sellia Marina scomparso qualche mese fa. E che ha coinvolto l’Ente nazionale sordomuti e i Frati minori della parrocchia del Sacro Cuore. Oltre ad organizzare una raccolta di derrate alimentari. Che verrà consegnata alla mensa per i poveri della parrocchia Madonna di Pompei”.

Solidarietà, riflessione e amore – ha concluso Lobello – sono i temi di fondo di questa manifestazione alla quale non si può proprio mancare”.