Quando disfare l’albero e il presepe? Aspettando la Candelora

ultime notizie Catanzaro
Albero di Natale

Le feste natalizie volgono al termine, eppure le nostre case sono ancora belle addobbate.

Ormai in Calabria, come in ogni luogo, il periodo di Natale inizia prima, e non si aspetta neanche il giorno dell’Immacolata per accedere le luci.

Infatti sta diventando una abitudine consolidata,trovare nelle abitazioni, il consueto albero, già durante il mese di Novembre.

Gli usi dei calabresi sono cambiati. Ci troviamo nel giorno della manifestazione di Gesù ai Magi, l’Epifania, la festa che conclude il periodo natalizio.

Infatti, ricordiamo che: ”l’Epifania tutte le feste porta via.”

Molti fedeli proprio in questo giorno sciolgono il presepe.

Altri invece, lo mantengono fino alla ricorrenza della Candelora, che sarà celebrata giorno 2 Febbraio.

Durante questa festa si ricorda la presentazione di Gesù al Tempio, e con la ricorrenza si conclude storicamente il periodo di Natale.

In sostanza, non è affatto semplice mantenere per un altro mese la casa addobbata.

La ricorrenza della Candelora, si chiama così perché vengono benedette, nelle diverse chiese, le candele.

Il significato della candela accesa, rappresenta Cristo che illumina le genti.

E un antico adagio recita:”alla Candelora dell’inverno semo fora”.

Speriamo almeno che sia vero, perché quest’anno, le temperature sono state parecchio rigide.

Diciamo che ancora la festa è lontana, manca più o meno un mese al 2 Febbraio.

Le temperature miti, farebbero morale, e darebbero la possibilità di vivere il territorio molto di più, invece di recarsi al classico centro commerciale.

Aspettiamo le prossime ricorrenze e soprattutto la Candelora con ottimismo, per augurarci un clima non troppo rigido, e vivere a pieno la città Capoluogo, ricordando di sciogliere l’albero e il presepe, come tradizione vuole.

Davide Oliverio