Caretta: mafiosi del reddito di “delinquenza”

Guardia di Finanza immagine di repertorio
Guardia di Finanza immagine di repertorio

La denuncia di Maria Cristina Caretta

“La Guardia di Finanza ha scoperto 101 boss e mafiosi vari, appartenenti alla ‘ndrangheta, percettori del reddito di cittadinanza. Fratelli d’Italia aveva presentato un emendamento, puntualmente bocciato dal Governo Conte. Fatto per impedire che i condannati a pene superiori ai due anni potessero ottenere la paghetta di Stato. Conte e compagni hanno dimostrato in ogni occasione di essere aperti alle proposte dell’opposizione solo a chiacchiere. Dimostrando un atteggiamento sbagliato e irrispettoso della democrazia. Puntualmente ripetuto anche nella gestione demagogica della sanatoria dei clandestini, dove nessuna delle nostre indicazioni è stata presa in considerazione. Le conseguenze dell’aver regalato 600mila cittadinanze ad immigrati, presenti in Italia illegalmente, rischiano di pagarle gli italiani, così come ora i cittadini stanno pagando il reddito di delinquenza ai mafiosi per colpa della inadeguatezza di questo Governo”.

Leggi anche: https://www.calabriamagnifica.it/cronaca-e-attualita/101-boss-e-gregari-delle-maggiori-ndrine-di-reggio-calabria-riscuotono-il-reddito-di-cittadinanza/