Cosenza, Franco Battiato verrà cremato in Calabria

Franco Battiato (fonte Il Fatto Quotidiano)
Franco Battiato (fonte Il Fatto Quotidiano)

La salma di Franco Battiato è stata trasferita a Carpanzano per essere cremata. Il centro crematorio nella provincia di Cosenza è l’unico che si è reso disponibile in Calabria e in Sicilia.

Dopo l’eco dei funerali che si sono svolti a Milo e dove hanno reso omaggio al celebre artista amici e parenti stretti, si è scelto di attraversare lo stretto per raggiungere il piccolo paese cosentino per esaudire il desiderio di Franco Battiato circa la cremazione dopo la sua dipartita.

Dopo la cremazione, le ceneri della salma ritorneranno a Milo, alle pendici dell’Etna, dove Franco Battiato ha vissuto nella sua dimora storica.

Il centro di cremazione “L’Araba Fenice” di Carpanzano, svolge la sua attività come Tempio Crematorio. La struttura occupa un’area di 700 mq coperti. Offre “servizi di cremazione nel più profondo rispetto verso la salma, verso la famiglia, i parenti e gli amici del defunto.”

Come si legge nel sito del centro crematorio “Le ceneri vengono raccolte in un apposito sacchetto in dotazione alle urne dell’Araba Fenice Srl sono già dotate di sacchetto) che viene collocato nell’urna cineraria. Il sacchetto e l’urna vengono sigillati, in presenza dei familiari, nei modi previsti dalla normativa vigente, nella “Cerimonia della consegna” che avviene nella Sala della Memoria.”

Carpanzano, piccolo Comune nella Valle del Savuto, ha quindi l’onore di salutare Franco Battiato nel momento più intimo e consapevole. Un passaggio importante che sigilla l’immortalità dell’artista e l’ultimo capitolo di un uomo la cui grandezza è indiscutibile.

Leggi anche: Cosa vuoi che rimanga di te? Battiato rispose a Mollica: «Un suono, voglio che rimanga di me un suono»

Sito ufficiale Franco Battiato