Operazione “Orthrus”: sequestrati mitra, kalashnikov, pistole e una bomba

operazione “Orthrus” sequestro armi
operazione “Orthrus” sequestro armi

Il deposito di armi rinvenuto all’alba di oggi durante l’esecuzione degli arresti per l’operazione “Orthrus”, il blitz contro la cosca di ‘ndrangheta Iozzo-Chiefari

Una vera e propria “Santa Barbara”, così viene definito dagli inquirenti il deposito di armi rinvenuto all’alba di oggi durante l’esecuzione degli arresti per l’operazione “Orthrus”, il blitz contro la cosca di ‘ndrangheta Iozzo-Chiefari per l’esecuzione di 17 ordinanze di custodia cautelare in carcere.

Il materiale si trovava in un locale a Chiaravalle Centrale che era nella disponibilità di una delle persone coinvolte nell’operazione.

Vi erano custoditi alcuni mitra, tra cui due kalashnikov, pistole ed una bomba di tipo rudimentale.

Su tutte le armi saranno effettuati i necessari accertamenti per verificare se siano state utilizzate. Un ritrovamento che sicuramente conferma la pericolosità del gruppo criminale sgominato oggi da Dda di Catanzaro e carabinieri.

Durante la conferenza di oggi verrà fatto un punto della situazione sulle numerose armi rinvenute questa mattina che saranno mostrate.