Torrente in piena nel parco del Pollino: 10 morti e diversi dispersi (VIDEO)

CIVITA (CS), 20 AGO 2018 – Sono almeno 8 i morti (4 donne e 4 uomini) nelle gole del Raganello nel parco del Pollino dove il torrente ingrossato dalle piogge delle ultime ore ha travolto un gruppo di escursionisti.

Delle vittime, tre persone sono decedute a monte del torrente. Mentre a valle del torrente sono state rinvenute 5 persone decedute.

I feriti sarebbero 5 e 18 le persone tratte in salvo. Tra le persone salvate, gravi le condizioni di due bambini che sono stati trovati in condizioni di ipotermia.

Sul posto stanno intervendo gli operatori del soccorso speleo fluviale dei Vigili del fuoco di Cosenza insieme ai carabinieri.

Presente anche elicottero VF RV Salerno, Saf e Soccorso Acquatico oltre all’invio del sommozzatori VF di Bari e Brindisi. Soccorso alpino e 118.

Gli escursionisti sarebbero stati sorpresi dalla piena mentre visitavano l’interno dell’area caratterizzata da gole e canyon.

Due i gruppi di escursionisti coinvolti nella tragedia: oltre al gruppo organizzato da Raganello tour composto da 15 persone, nella gola c’era anche un’ altra comitiva di 18 persone che non si era avvalso delle guide. Ciò nonostante la protezione civile avesse emanato un bollettino di allarme.

La procura di Castrovillari ha aperto un’inchiesta. Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha detto di essere “in costante contatto col presidente del parco Domenico Pappaterra e col direttore Giuseppe Melfi

AGGIORNAMENTO ORE 7,30 DEL 21 AGO 2018:

Si aggrava ancora di più il bilancio della tragedia del Raganello. All’alba è morto uno dei feriti che era stato trasportato in ospedale. Sale a 10 il bilancio dei morti, diversi feriti e ci sarebbero ancora dispersi. Uno dei corpi è stato trovato a cinque chilometri dal luogo della piena. Si cerca anche in mare.

Le salme delle vittime sono state identificate e si trovano tutte nella palestra comunale di Civita. Una folla commossa si è raccolta davanti alla struttura.

Sono 60  i vigili del fuoco impegnati nelle ricerche. In corso ricognizioni aeree con elicottero Drago vf e perlustrazione a terra e nelle vasche d’acqua di specialisti speleo, sommozzatori e acquatici. Coordinamento da parte del comando avanzato insediato sul posto

Le Gole del Raganello

Si tratta di un canyon lungo circa 17 chilometri, che parte dalla Sorgente della Lamia e raggiunge l’abitato di Civita di Castrovillari, dove sorge il caratteristico Ponte del Diavolo. Qui il corso del torrente Raganello diventa più regolare e scorre lungo una valle più aperta. L’area, riserva naturale protetta del Parco Nazionale del Pollino al confine tra Calabria e Basilicata, è una delle mete preferite dagli appasionati del rafting e del canyoning.

Gole del Raganello
Gole del Raganello