Crisi lavoratori Abramo Customer Care

Abramo customercare
Abramo customercare

La solidarietà del consigliere Ursino (Catanzaro da Vivere)

La più ampia solidarietà nei confronti dei lavoratori dell’Abramo customer care è stata espressa dal consigliere comunale di Catanzaro da Vivere Antonio Ursino.

“La richiesta di concordato preventivo fatta dall’azienda rischia di mettere in ginocchio circa tremila lavoratori e le loro famiglie, buona parte dei quali calabresi. – dichiara Ursino e prosegue – da anni, ormai, la Abramo customer care sta vivendo una crisi senza via d’uscita, ma la soluzione prospettata dall’azienda, quella di mandare a casa migliaia di dipendenti, è una pezza peggiore del buco tanto più ora che l’emergenza Covid, e i provvedimenti governativi, hanno drasticamente ridotto le opportunità di lavoro”.

“Se la Abramo – afferma ancora Ursino – dovesse chiudere i battenti per la Calabria sarebbe un colpo durissimo e per quelle famiglie una mazzata da cui difficilmente potrebbero riprendersi. È una problema gravissimo sul piano economico e da un punto di vista sociale, per cui mi auguro che il ministero del Lavoro, ascoltando i sindacati e lo stesso management aziendale, trovi un modo per mantenere i livelli lavorativi“.

“Ai dipendenti – conclude Ursino – che stanno vivendo sulla propria pelle, ancora una volta, un vero e proprio dramma, assicuro la massima disponibilità a sostenerli, nelle sedi opportune, in questa battaglia”.