Meeting 2018: oltre 600 tour operators in Calabria (VIDEO)

0

CATANZARO, 3 OTT 2018 – “E’ una grande opportunità per la nostra regione; una opportunità che mettiamo a disposizioni della Calabria.” Lo ha detto il presidente della Regione Mario Oliverio presentando alla stampa, questo pomeriggio nella sala Oro della Cittadella regionale, il 68° meeting annuale  della Deutscher Reiseverband, importante evento che vedrà in Calabria una delegazione di 600 operatori turistici tedeschi e che si svolgerà tra Reggio e Scilla dal 10 al 14 ottobre.

Presenti ancora all’incontro con gli organi di informazione il sindaco della Città e della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, il presidente della Camera di Commercio di Reggio Calabria, Antonio Tramontana, Angela Vatrano del Dipartimento regionale Turismo. A partecipare, ancora, numerosi sindaci.

La Drv, la Federazione nazionale del turismo tedesca, riunisce migliaia di associati tra tour operator, agenzie di viaggio, compagnie aeree, linee ferroviarie, hotel, autonoleggi che  rappresentano oltre l’85% del fatturato totale del mercato tedesco.

Il Meeting, uno degli appuntamenti in ambito turistico più prestigiosi d’Europa, ha luogo per la prima volta luogo in Italia.

Partner della Regione sono Enit e Dvr, numerose le collaborazioni, quali, tra le altre,  gli Enti Parco, moltissimi Comuni.

Arriva al termine di un percorso, durato più di anno, partito dalla candidatura della Calabria (sedi precedenti sono state Abu Dhabi ed il Portogallo) con, tra l’altro,  un Educational tenuto lo scorso 7 settembre, presso l’Ambasciata Italiana a Berlino al quale ha partecipato il presidente Oliverio ed un Press Trip a giugno.

“Siamo impegnati fortemente sulla linea della internazionalizzazione della Calabria. Senza una proiezione in questa dimensione, nella fase storica che viviamo, si rimane ai margini. Stiamo investendo molto sia per quanto riguarda le produzioni, in modo particolare quelle agroalimentari e non solo, come sull’accessibilità: presentare una destinazione accessibile, in tempi in cui si affermano le vacanze brevi, è fattore non di secondaria importanza” ha ricordato Oliverio, segnalando in particolare la strategia sui collegamenti aeroportuali e ritornando al turismo per affermare: “abbiamo invertito un trend: dai ripetuti segni negativi degli anni passati si è arrivati al 2015 in cui c’è stata una inversione ed un progressivo aumento delle presenze. Preannuncio che dopo il record dello scorso anno, anche per questo realizzeremo un ulteriore traguardo. Insieme alla crescita delle presenze straniere ed internazionali, ci sono segni di destagionalizzazione: non più concentrazione nei mesi estivi di luglio ed agosto, ma anche maggio giugno, settembre ed ottobre. Un dato, questo,  sul quale puntiamo.” 

“La città è il territorio si stanno preparando, consapevoli delle ricadute che questo evento potrà avere – ha affermato il sindaco Falcomatà -. La scelta dell’Italia e di Reggio Calabria non sono casuali, ma frutto di una programmazione, che è insieme turistica, di sviluppo, di promozione per cui va ringraziato il presidente Oliverio. E’ frutto, ancora,  della credibilità delle istituzioni che hanno dialogato fra loro, del recupero di una immagine che ha reso interlocutori credibili per importanti players intenzionali. Perché tutto si svolga per il meglio stiamo lavorando in sinergia con istituzioni, enti, organismi, con  il mondo, insomma, di energie positive presenti in città.”

Di “opportunità, irripetibile, per il territorio, per le sue aziende”  ha ancora parlato Tramontana che ha sottolineato il “momento unico per il territorio stesso che si preparerà al meglio. Per questo, come ente staremo al fianco, in quella che è una sinergia, orientata in questo caso ad un settore  che è di primaria importanza, che è da rimarcare.”

Il programma del Meeting prevede già dal 7 ottobre i primi arrivi per alcuni pre-tours. Il Congresso si aprirà la sera dell’11 a Reggio Calabria, in Piazza Italia, dove sarà contestualmente allestita un’area di relazioni commerciali; il 12 e 13 i lavori avranno luogo nei palazzi storici di Reggio Calabria. Sempre il 12 ottobre sarà il Teatro “Cilea” ad accogliere gli ospiti.