Bici elettriche: Governo cancella incentivi dalla bozza del decreto rilancio. Emendamento on. Wanda Ferro al dl Liquidità

bici-elettrica
bici-elettrica

ROMA, 13 MAG 2020 – “Cancellando l’articolo 205 dall’ultima versione della bozza del ‘decreto Rilancio’ che, prevedendo misure per incentivare la mobilità sostenibile, conteneva tra l’altro incentivi per l’acquisto di biciclette elettriche, il governo dimostra di sottovalutare l’importanza della mobilità elettrica come unica valida alternativa all’utilizzo dei mezzi pubblici in periodo covid, per non parlare degli effetti di tale scelta in termini di sostenibilità ambientale”. E’ quanto afferma il deputato di Fratelli d’Italia Wanda Ferro, che ha presentato un emendamento al decreto liquidità per introdurre un credito di imposta per l’acquisto di bici elettriche a pedalata assistita. “Una norma – spiega Wanda Ferro – che, attraverso la detrazione di un importo pari all’80 per cento della spesa documentata, fino ad un ammontare non superiore a 500 euro, punta ad incentivare l’acquisto di biciclette elettriche al fine di sostenere la mobilità ‘Green’ in un periodo in cui, a causa del coronavirus, sarà necessario adottare misure di contingentamento nell’utilizzo dei mezzi pubblici”. “Auspichiamo che il governo possa inserire la norma nel testo definitivo, per non costringere tantissimi cittadini ad utilizzare l’auto anche quando non necessario e per favorire l’utilizzo di un mezzo economico, ecologico e utilizzabile anche dagli studenti più giovani, sostenendo anche la conversione delle città ad una mobilità sostenibile e sicura”.