Fiordaliso e il concerto a Santa Maria di Catanzaro

Ha all’attivo oltre 30 anni di musica. Si è cominciato a parlare di Fiordaliso nel 1982.  Allora partecipò a Sanremo con “Una sporca poesia” e fu una rivelazione per il festival di quell’anno. L’anno successivo  con “Oramai” entrò definitivamente nell’olimpo dei grandi nomi della musica italiana. Era una giovane che diventava big all’improvviso.

Ha fatto diversi duetti durante la tua carriera, anche in altri campi ha dimostrato di essere all’altezza della situazione: anche in teatro ha dimostrato bravura e professionalità.

Marina Fiordaliso, non c’è dubbio è un animale da palcoscenico e una grande interprete del panorama italiano e a differenza di alcuni tuoi collegi un po’ meno fortunati e stata anche molto brava a scegliere gli autori migliori, nelle varie epoche, per i suoi lavori discografici. Depsa (suo scopritore), Bigazzi, Zucchero, Cutugno, Baldan Bembo, ma anche Ruggeri, Concato, Vasco Rossi e tanti altri. Quale autore sognerebbe per un suo prossimo brano, lo ha confessato durante la nostra intervista: le piacerebbe ancora una volta collaborare con Zucchero.

 

Calabria Magnifica.it ringrazia Fiordaliso per la sua disponibilità e Le augura tanti successi ancora sia dal punto di vista personale che professionale con la speranza di riaverLa ancora davanti le proprie telecamere.