Costanzo: perché contrapporre Catanzaro Sport Village e Festival del cortometraggio?

0
Catanzaro Sergio Costanzo
Sergio Costanzo

È questa la domanda che ci chiediamo come gruppo di opposizione al governo comunale guidato da Sergio Abramo.

Tutti hanno seguito la vicenda del Catanzaro Sport Village dove una parte di maggioranza si è schierata a favore e un’altra contro. Noi ci siamo schierati a favore come lo faremo in tutte le occasioni quando  si mette in piedi  qualcosa di cui il nostro capoluogo ne ha un ritorno positivo in termini di sviluppo e d’immagine. Ancor meglio se queste iniziative conquistano gli spazi nazionali in modo da “spodestare”  quella narrazione pronta ad ampliare le nostre negatività.

Purtroppo la programmazione, questa eterna sconosciuta nel palazzo  De Nobili ne ha combinata un’altra delle sue. Questa volta non lascia, ma raddoppia.

Negli stessi giorni che si svolgerà il Catanzaro Sport Village,  fine  giugno, infatti, il governo Abramo ha pensato bene di organizzare un’altra bella manifestazione al parco della biodiversità: il primo festival dedicato al cortometraggio con tanto  di logo e forse pure di sponsor.

Sicuramente una pregevole manifestazione che avrebbe meritato più considerazione  da parte dell’amministrazione comunale. Ci chiediamo a chi giova contrapporre due manifestazioni di cosi grande rilevanza e partecipazione? Perché non programmare  in due periodi diversi? Perché non fare in modo di valorizzarle al massimo? Perché in questa città non si fa niente per lunghi periodi e quando si organizza qualcosa si sovrappone un’altra iniziativa di uguale valore ? Visto che a pensar male si fa peccato, ma molte volte ci si azzecca,,e noi che abbiamo l’ingrato compito di fare la parte dell’avvocato del diavolo, ci chiediamo: non è che  l’idea di contrapporre un’altra manifestazione  al Catanzaro Sport Village è  stata  una strategia  messa in atto da quella parte di maggioranza che era contro lo svolgimento del Catanzaro Sport Village ?

Speriamo di confermarci solo “mal pensanti”, intanto però il centro della città desolatamente privo di iniziative culturali durante l’estate – dovrà “accollarsi” un secondo evento importante nella stessa settimana del primo. Perchè, a qualcuno, al Comune di Catanzaro piace rompere…gli schemi!,