Vaccinazioni ente fiera Catanzaro: utente soddisfatto

vaccini anti-Covid, Hub Vaccinale Ente Fiera
vaccini anti-Covid, Hub Vaccinale Ente Fiera

Utente scrive alla CalabriaMagnifica: «Impeccabile il servizio dei volontari della Croce Rossa»

Buongiorno, vi scrivo per descrivere la mia esperienza con le vaccinazioni all’ente fiera di Catanzaro. Innanzitutto faccio i miei complimenti, finalmente in Calabria un luogo sicuro, imponente ma soprattutto funzionale.

Ieri ho accompagnato mio padre, Salvatore, a Catanzaro ad effettuare la sua prima dose di vaccino nel nuovo padiglione magna graecia ente fiera.

Arrivati ecco la notizia: si fa solo Astrazeneca. 

Il malumore generale imperava tra gli anziani che attendevano il loro turno ed i familiari che accompagnavano, come nel caso di mio padre, i non autonomi.

Non so se sia stata una mossa decisa a tavolino viste le critiche dei giorni passati o un semplice caso, ma nella squadra operativa di ieri era presente il Dottore Errico, il medico che sta salvando Lamezia, figura di riferimento in questo momento emergenziale, ed è soprattutto grazie a lui ed alle sue spiegazioni che molti tra i presenti ieri hanno deciso di vaccinarsi. 

Ha spiegato un po’ a tutti i presenti sia in maniera scientifica sia in maniera “popolana” l’insensatezza della paura nei confronti del vaccino Astrazeneca. 

Inoltre una cosa che abbiamo notato un po’ tutti è che prima che fosse effettuato il vaccino ringraziava personalmente e a gran voce la persona che aveva davanti sottolineando l’importanza del gesto che stava per compiere.

In questo momento servono figure di fiducia, abbiamo bisogno di persone di cui poterci fidare.

I volontari della Croce Rossa sono stati impeccabili, le informazioni ci venivano date immediatamente e l’attesa è stata davvero breve. Tengo a ringraziarli perché senza di loro probabilmente l’organizzazione di tutto questo non sarebbe stata possibile e chissà quanta strada avrebbe dovuto fare mio padre o quanto tempo aspettare.

Sicuramente un modo per migliorare ulteriormente il tutto sarebbe quello di mettere a disposizione un maggior numero di operatori per velocizzare la vaccinazione nel giro di meno giorni.

Marco Lia