Catanzaro calcio: se le notizie date per “quasi ufficiali” fossero solo suggestioni?

us Catanzaro
Us Catanzaro, Catanzaro Calcio (foto di Romana Monteverde)

Il periodo che intercorre tra una stagione calcistica e l’altra, specie quando non si sono raggiunti gli obiettivi prestabiliti, è sempre ricco di suggestioni in merito ad allenatori e direttori sportivi. Nello specifico, quest’anno, il Catanzaro Calcio ha deciso di rinnovarsi, a partire dal direttore sportivo per finire con l’allenatore, ma ancora non ha lasciato trapelare alcuna notizia. In questo silenzio generale, tante sono state le ipotesi che si sono susseguite sul web. Quello che però ci chiediamo è: se i nomi che sono stati dati per “quasi ufficiali” non corrispondessero a realtà, cosa dovremmo pensare?

La società ha deciso di lavorare nel silenzio 

L’idea principale che potrebbe venirci in mente è che finalmente qualcosa potrebbe essere cambiato nella mentalità della società. Ciò perché, le cadute del passato potrebbero essere servite a rialzarsi più forti di prima. Soprattutto, con la volontà di trovare degli uomini in grado di far diventare il Catanzaro una società calcistica di alto livello a 360°

Le parole servono a ben poco, i fatti fanno la differenza

Un’altra cosa che, a tutti, verrebbe in mente è che, forse, la ricerca spasmodica dello scoop con il Catanzaro non avrebbe più motivo di esistere. Ciò perché la società, anche per strategia nei confronti delle società avversarie, potrebbe aver deciso di aprirsi alla stampa solo per dare notizie ufficiali. In tal senso, i tifosi dovrebbero iniziare a capire che le suggestioni, nel calcio, sono all’ordine del giorno ed è importante dare il giusto peso a qualsiasi tipo di notizia non ufficiale. Perciò, è necessario remare tutti nella stessa direzione senza dare giudizi affrettati sulla base di indiscrezioni che, qualche ora dopo, potrebbero venire smentite. 

Non sappiamo quale potrebbe essere la giusta reazione ma i giallorossi sembrano aver scelto un nuovo modus operandi che potrebbe dare i frutti sperati. Ora, non possiamo far altro che aspettare ma è molto probabile che, addetti ai lavori e non, potrebbero presto venire spiazzati.