Catanzaro-Potenza 1-0: Ciccone di rigore regola il Potenza

Catanzaro Potenza-min
Catanzaro Potenza-min

CATANZARO-POTENZA 1-0; 6′  Ciccone (Rig)

CATANZARO): Golubovic; Celiento, Riggio, Pambianchi; Statella, Maita, Iuliano (77’De Risio), Nicoletti; Giannone (60’Kanoute), Ciccone (72’ Repossi), Fischnaller (60’D’ursi). A disposiione: Elezaj, D’Ursi, Infantino, Favalli, Signorini, Eklu, Mittica, Figliomeni, Posocco Allenatore Auteri

POTENZA (3-5-2): Ioime; Coccia, Ramos- Borges, Di Somma; Guaita (63’Franca), Piccinni, Dettori (89’ Coppola)i, Sales (79’ Pepe), Giron (79’ Panico); Genchi, Strambelli. All. Ragno A disposizione: Breza, Matino, Caiazza. Matera, Mazzoleni, Fanelli, Laveque, Coppola Allenatore: Ragno

Arbitro: Carella di Bari (Assistenti: Mittica-Gregorace di Bari entrambi)

Ammoniti: Ramos Borges  Genchi, Di Somma (PZ) Pambianchi (CZ)

Vince il Catanzaro la prima di campionato e lo fa contro un Potenza che potrebbe essere un avversario diretto nella lotta promozione.

Auteri parte con il suo 3-4-3 collaudato nelle partite di Coppa Italia con Celiento, Riggio e Pambianchi in difesa Statella e Nicoletti sugli esterni Maita e Iuliano a centrocampo e Giannone,Ciccone e Fischnaller in avanti.

Oltre cinquemila tra paganti e abbonati fanno da cornice all’evento con oltre 300 tifosi ospiti al seguito della propria squadra.

Catanzaro subito intraprendente in aventi e sull’ennesimo scambio di prima Nicoletti viene steso in area e per l’arbitro dopo qualche tentennamento è calcio di rigore che Ciccone trasforma con freddezza tirando sulla sinistra di Ioime, non sono passati neanche sei minuti.

Il primo tempo passa in maniera tesa e nervosa con entrate al limite favorite da un campo assurdamente pesante; capiamo bene l’acqua caduta ieri sera in maniera copiosa ma stamane  c’è stato un sole che spaccava le pietre.

Nessuna occasione di particolare da segnalare con i portieri operosi col Potenza all’attacco e i giallorossi che cercano di imbastire contropiedi che non sortiscono nulla-

A tempo scaduto Potenza vicino al pari con Di Somma che solo davanti a Golubovic tira addosso al portiere in uscita disperata.

Il secondo tempo inizia con Un Potenza arrembante e col Catanzaro che cerca di ripartire.

Strambelli cerca di inventare ma Golubovic per tutto il secondo non corre seri rischi limitandosi ad interventi di normale amministrazione, anzi sono i giallorossi a rendersi pericoli al minuto 13 con Ciccone che si libera in velocità e si fa presenta davanti a Ioime che lo ferma in uscita.

Dopo la girandola dei cambi e con un Potenza che piano piano si limita a lanci lunghi preda dei difensori giallorossi che annullano Genchi, al minuto 37 D’Ursi impegna seriamente Ioime con una botta da fuori.

Ci provano anche Repossi e Di Risio ma niente di che.

Dopo 5 minuti di recupero Carella, buona la sua prova, chiude la contesa sancendo la vittoria del Catanzaro per uno a zero.

E’ stata una partita sofferta con gli uomini di Mister Auteri penalizzati nel loro fraseggio a terra e veloce dal campo pesante, ma di questi terreni durante il campionato se ne troveranno spesso.

Buona la prima comunque e si pensi subito al Rende venerdì prossimo alle 20.30.

Francesco Capicotto