Satriano (Cz): presentato il libro “Satriano e don Mimmo Battaglia in un abbraccio d’amore”

E’ stato inaugurato ieri pomeriggio a Satriano il nuovo Teatro Comunale.

Nella stessa occasione è stato presentato il libro di Giulio De Loiro dal titolo ‘Satriano e don Mimmo Battaglia in un abbraccio d’amore’ edito da Rubbettino.

Alla giornata di cultura sono stati presenti il vice presidente della Giunta regionale Antonio Viscomi, la Consigliera regionale del gruppo misto Wanda Ferro e il sindaco di Satriano Michele Drosi e l’editore Florindo Rubbettino.

 

 

PREFAZIONE DI VINCENZO  BERTOLONE

Satriano e don Mimmo Battaglia in un abbraccio d’amore è il terzo volume che l’autore scrive sulla storia del proprio paese. Anche con quest’opera l’autore, attraverso la ricostruzione degli ultimi cinquanta anni di una storia ricca di fatti importanti, si propone di rafforzare in tutti i figli di Satriano il legame affettivo con il loro paese, risvegliando ricordi e sentimenti che valgono a consolidare l’orgoglio della propria appartenenza. Dentro le vicende amministrative, che rappresentano l’intelaiatura storica della narrazione, trovano spazio sindaci, parroci e cittadini il cui ricordo ha l’obiettivo di risvegliare nei lettori satrianesi l’amore per il proprio paese. Protagonista assoluto di questa storia è don Mimmo Battaglia, il prete di strada sempre vicino ai poveri e ai loro bisogni, che l’autore segue nel suo percorso di vita sacerdotale. Il volume è impreziosito dalla presentazione di mons. Vincenzo Bertolone, Arcivescovo Metropolita di Catanzaro-Squillace, dalla copertina di Martina Codispoti, giovane artista satrianese, e dalle numerose fotografie a corredo del libro, che tracciano le tappe più significative della vita di don Mimmo Battaglia che, in occasione della sua nomina a vescovo, vive con il suo paese un “abbraccio d’amore” unico, indimenticabile che segnerà la storia di Satriano.

GIULIO DE LORIO (cenni biografici)

Giulio De Loiro è nato a Catanzaro il 6 maggio 1944 ed ha sempre vissuto a Satriano, il paese di cui è stato sindaco e a cui negli ultimi anni sta dedicando le sue ricerche storiche. Laureato in Lettere  classiche all’Università di Napoli, ha insegnato per quasi quaranta anni Lettere nelle scuole statali e Latino e Greco all’Istituto Salesiano di Soverato, contribuendo alla formazione di numerosi professionisti del comprensorio soveratese. Ha già pubblicato con Calabria Letteraria Editrice due volumi sulla storia di Satriano: Gente nostra nel 2009 e Satriano nel ‘700 attraverso i dati del Catasto Onciario nel 2011. Da qualche anno collabora con l’Associazione Culturale di Badolato “La Radice”, dove, nel 2015, si è impegnato, assieme ad altri amici, alla pubblicazione de La Platea dello Stato di Badolato, un prezioso volume che offre ai lettori un interessante spaccato della storia medievale dei paesi del basso Ionio catanzarese.

PUBBLICAZIONI SU DON MIMMO BATTAGLIA

Queste alcune pubblicazioni, che raccolgono scritti e interventi di Don Mimmo Battaglia: “Vecchie ciabatte… calzari di angeli. La tenerezza di un prete in cammino con gli ultimi”; “I poveri hanno sempre ragione. Storie di preti di strada di Mimmo Battaglia e Virginio Colmegna”; “Un filo d’erba tra i sassi”; il libro di Giulio De Loiro dal titolo “Satriano e don Mimmo Battaglia in un abbraccio d’amore”.

DON MIMMO BATTAGLIA (cenni biografici)

Nato il 20 gennaio 1963 a Satriano, provincia e arcidiocesi di Catanzaro, ha svolto gli studi filosofico-teologici nel Seminario “San Pio X” di Catanzaro. Ordinato sacerdote il 6 febbraio 1988, è stato Rettore del Seminario Liceale di Catanzaro e Membro della Commissione diocesana “Giustizia e Pace” (1989-1992), Amministratore parrocchiale a Sant’Elia, Parroco della Madonna del Carmine a Catanzaro, Direttore dell’Ufficio Diocesano per la “Cooperazione Missionaria tra le Chiese”, Parroco a Satriano (1992-1999).
È stato successivamente collaboratore al Santuario Santa Maria delle Grazie in Torre Ruggero, Collaboratore parrocchiale a Montepaone Lido e Amministratore parrocchiale della parrocchia Santa Maria di Altavilla a Satriano.

Dal 1992 è Presidente del Centro Calabrese di Solidarietà, struttura legata alle Comunità Terapeutiche (FICT) di don Mario Picchi.

Dal 2000 al 2006 è stato Vicepresidente della Fondazione Betania di Catanzaro (opera diocesana di assistenza-carità).

Dal 2006 al 2015 ha ricoperto l’incarico di Presidente Nazionale della Federazione Italiana delle Comunità Terapeutiche. Dal 2008 è Canonico della Cattedrale di Catanzaro.

Il 24 Luglio 2016 è stato nominato da Papa Francesco alla guida della diocesi di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata dei Coti.

Sabato 3 Settembre 2016 è stato consacrato vescovo nella Cattedrale di Catanzaro dall’arcivescovo Vincenzo Bertolone (co-consacranti arcivescovo Antonio Cantisani, arcivescovo Giancarlo Maria Bregantini).

Domenica 2 Ottobre 2016 ha fatto il suo ingresso nella diocesi: dopo aver visitato l’istituto penale per i minorenni di Airola si è recato a Cerreto Sannita, sede della diocesi, dove è stato accolto da una folla festante.