Euroscience 2018: ancora un successo del Siciliani di Catanzaro

0
EUROSCIENCE 2018: ancora un successo del Siciliani

Si è conclusa con un clamoroso successo la missione del Siciliani alla Conferenza EuroScience 2018 tenutasi dal 7 all’11 marzo a Cracovia. Infatti per la sezione “Presentazioni orali” Francesco Brescia della 5A è stato premiato, durante la cerimonia di chiusura, con il terzo Posto assoluto per il lavoro “A hand for everyone”, coordinato dal prof. F. Scerbo. Un risultato di rilievo internazionale per il nostro brillante allievo, che segue i riconoscimenti già ottenuti in Italia col suo progetto nel 2017 alle manifestazioni “RomeCup2017 – L’eccellenza della Robotica a Roma”, organizzata dalla Fondazione Mondo Digitale, e “Global Junior Challenge” presso la Sala della Lupa al Campidoglio.

La “spedizione” a EuroScience 2018 , guidata dal prof. Francesco Scerbo, ha visto ben tre presentazioni, selezionate dal Comitato Scientifico e inserite nel programma della Conferenza, che hanno coinvolto un gruppo di sette tra alunne ed alunni del nostro Liceo sui più disparati temi di tecnologia e di scienze.

Nel corso della sua presentazione, Francesco Brescia ha illustrato la genesi e l’evoluzione del progetto, basato su piattaforma Arduino, che lo ha portato a realizzare, a partire da un prototipo comandato attraverso un guanto con sensori di movimento home-made utilizzando materiale nanotecnologico, una mano robotica stampata in 3D nel FabLab del “Siciliani” e comandata da un sensore elettromiografico in grado di leggere e riconoscere i segnali elettrici dei muscoli dell’avambraccio. Durante la presentazione Francesco ha “impressionato” la giuria ed il pubblico presente dando una dimostrazione in tempo reale delle capacità del suo prototipo. L’interesse dei presenti è stato confermato dalle numerose domande a cui Francesco ha dovuto rispondere.

La partecipazione del “Siciliani” è stata completata da altre due brillanti ed apprezzate presentazioni a carattere scientifico multidisciplinare: Annarita Battaglia, Marzia Gidaro, Giulia Perri, Ada Polizzi (4B) e Francesca Torchia (4A) con “The magic of colours: behind Chromadepth 3D vision” coordinato dal prof. F Scerbo; Luca Vito Iuliano (5D) con “Physics in earthquake safety”, realizzato con Fabio Loprete, Gianmarco Nicoletta, Mariateresa Sansevero e coordinato dal prof. V. Italia. Col primo lavoro è stato presentato un percorso multidisciplinare tra ottica, fisiologia della visione umana e materiali tecnologici mirato alla realizzazione di una tecnica di visione 3D basata sui colori; durante la presentazione le alunne hanno coinvolto il pubblico presente distribuendo speciali occhiali per la visione 3D in Chromadepth, alcuni dei quali realizzati con la stampante 3D. Nel suo lavoro, Luca ha invece combinato matematica, fisica e innovative tecnologie ingegneristiche per presentare le più recenti applicazioni nel campo della sicurezza antisismica degli edifici. Alla descrizione dei modelli fisici e matematici utilizzati è seguita la descrizione delle strutture antisismiche di cui sono dotati alcuni edifici.

Il successo ottenuto e l’interesse suscitato da tutti i lavori presentati a EuroScience sono una ulteriore dimostrazione della validità della scelta, sostenuta in particolare dal Dirigente Scolastico prof.ssa Francesca Bianco, di potenziare le attività legate alla tecnologia, quali il progetto “Logos&Techne”.

Non è la prima volta che il Liceo “Siciliani” ottiene riconoscimenti e premi alle manifestazioni EuroScience o EuroMathm tra cui ricordiamo la Menzione d’Onore ottenuta da Elena Scordo e Laura Vero (4A) a EuroMath 2015 (Atene) con il lavoro “Physics of money dynamics”, tutor il prof. F. Scerbo, e il terzo premio assoluto ottenuto da Emanuela De Chiara e Elena di Virgilio (5A) a EuroMath 2016 (Salonicco) con il lavoro “Modeling our mind with neural networks”, tutor il prof. F. Scerbo