Catanzaro: partita detenuti vs Saint Michel al carcere di Siano

Si è svolto ieri nell’istituto penitenziario ”Ugo Caridi” di Catanzaro,  noto anche come carcere di Siano, un incontro di calcio tra l’ADS Saint Michel della Piana di Gioia Tauro e una rappresentativa di detenuti.

Un’iniziativa proposta dal commediografo catanzarese Mario Sei e subito ben accolta dalla Dott.ssa Angela Paravati, direttrice dell’Istituto penitenziario.

L’ADS Saint Michel è la squadra che ha come presidente il giovane vice parroco della diocesi di Oppido Mamertina – Palmi, don Gaudioso Mercuri, che è stato scelto tra circa mille sacerdoti appartenenti al Rinnovamento nello Spirito Santo per fare la sua testimonianza davanti a Papa Francesco presso lo Stadio Olimpico di Roma.

La partita, che si è giocata  con grande rispetto da parte delle due squadre, si è conclusa con un 3 a 2 per gli ospiti, ma come hanno detto la dott.ssa Paravati ai microfoni di Calabria Magnifica in fondo a nessuno interessava il risultato della partita, ma il risultato della giornata che non può che essere considerato vincenti. Infatti  al di là del risultato, ci dice di più: scopo della vita è ‘farcela’, vivendo, difendendo e cercando sempre la ‘speranza’ che c’è in noi!”.

 

Asd Saint Michel, una nuova realtà nel calcio dilettantistico calabrese

Nel panorama calcistico dilettantistico si è affacciata quest’anno la realtà dell’ASD Saint Michel. La squadra di calcio a 11 che sta rivoluzionando il modo di interpretare il calcio nella piana di Gioia Tauro (RC).

E lo fa perché ha come obiettivo quello di recuperare dei valori che nel gioco, purtroppo, sono andati via via svanendo.

Accanto, o meglio, prima di tali valori, si aggiunge l’opera di evangelizzazione che è la motivazione di fondo della società calcistica in questione.

Questa realtà nasce da un’ispirazione arrivata in un momento particolare: l’incontro di don Gaudioso Mercuri (Presidente della squadra) con papa Francesco.

Il giovane parroco, infatti, essendo in tale occasione il portavoce dei sacerdoti del Rinnovamento nello Spirito Santo (la bellissima realtà guidata da Salvatore Martinez), ha avuto la possibilità di indirizzarsi direttamente al Pontefice, in diretta mondiale, e dinanzi a 60 mila persone presenti.

Quest’ultimo ha parlato ai fedeli di “un Gesù come un allenatore di calcio, un coach che vuol tirare su una squadra di campioni della fede trasformandoli in veri e propri atleti di Cristo”.
Successivamente per concretizzare tale ispirazione, il Presidente don Gaudioso Mercuri, dice ai microfoni di Calabria Magnifica: il progetto “ASD Saint Michel” nasce dalla necessità di trovare una soluzione al problema del disagio giovanile nel mondo dello sport creando un connubio con la fede.

Lo sport, particolarmente il calcio, è un ottimo veicolo per arrivare ai giovani, un mondo ricco di risorse ma anche di problematiche.

La Saint Michel, che ha la sua sede in Gioia Tauro, si propone: di evangelizzare, di educare i ragazzi al senso di legalità e rispetto delle regole.