Riace, il sindaco famoso e i migranti: cosa pensa la gente

È davvero emblematico il caso di Domenico Lucano, ignoto in Italia e ripetutamente celebrato all’estero per la sua coraggiosa scelta di integrare i migranti nel paesino di Riace, di cui è sindaco.

La rivista americana “Fortune” ha inserito il sindaco di Riace, Domenico Lucano, al 40/mo posto della classifica dei 50 leader più influenti del mondo. Il sindaco Lucano viene inserito nella classifica per il suo impegno nel campo dell’immigrazione. In questo posto i migranti non sono un problema, ma rappresentano la soluzione per uscire dalla crisi.

Il Comune di Riace, infatti, ha dato ospitalità, da quando Lucano é sindaco, ad oltre seimila immigrati che, tra l’altro, hanno avviato anche una serie di attività artigianali ed imprenditoriali che hanno determinato la rivitalizzazione del centro della provincia di Reggio Calabria.  

Mimmo Lucano e il suo modello Riace

Dal 2004, grazie alle politiche di accoglienza del sindaco, il paese e in particolare il centro storico ormai spopolato hanno dato ospitalità a migliaia di richiedenti asilo provenienti da diverse nazioni. Gli immigrati sono stati integrati nel tessuto culturale cittadino e sono stati inseriti nel mondo del lavoro del piccolo borgo. Ciò ha dato alla città di Riace una nuova vita. Nel borgo calabrese si pratica il sistema dell’accoglienza diffusa, con i migranti ospitati in appartamenti indipendenti.

Riace, il sindaco famoso e i migranti: cosa pensa la gente

Luigi Mussari si è recato in questi giorni nel centro calabrese, per raccogliere testimonianze e per sentire qual’è l’umore dei cittadini in merito alla questione “migranti” e “sindaco potente”.