Incidente sul lavoro a Gioia Tauro: operaio muore in cantiere nautico

Reggio Calabria Porto di Gioia Tauro
porto di Gioia Tauro

REGGIO CALABRIA, 21 GIU 2019 – Un uomo è morto in un incidente sul lavoro avvenuto in un cantiere nautico nell’area del porto di Gioia Tauro, in Calabria.

A perdere la vita, Agostino Filardo, 42 anni, sposato con figli.

La vittima, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stata colpita da un cavo che si è spezzato improvvisamente.

L’episodio questa mattina nel piazzale della Zen yacht, ditta privata che opera all’interno dello scalo.

Il 42enne era genero del titolare dell’azienda, ma non è ancora accertato se fosse dipendente della ditta.

La tragedia si è verificata durante le operazioni di rimorchio di un’imbarcazione da diporto che stava per essere effettuata utilizzando una gru.

Il cavo della gru, per cause in corso di accertamento, si sarebbe spezzato, colpendo la vittima, che è deceduta sul colpo.

Sull’incidente stanno indagando gli uomini del Commissariato di Gioia Tauro, la Guardia di Finanza, i vigili del fuoco, gli agenti della Polizia di frontiera e il personale della Capitaneria di porto, che stanno effettuando gli accertamenti del caso.