Esplorando la magnifica Taverna: tesori artistici, itinerari naturalistici e delizie culinarie

Taverna
Taverna

Alla scoperta di Taverna: un itinerario tra musei, chiese e paesaggi incantevoli

Taverna, un caratteristico comune della Provincia di Catanzaro, affacciato sulle dolci pendici della Sila Piccola, custodisce segreti antichi e una storia avvincente. Con i suoi circa 2.700 abitanti, il nome stesso della città, derivante dal greco “treis-chenè,” evoca suggestivamente l’idea di tre luoghi o tre generazioni di famiglie.

Le radici di Taverna affondano nell’antichità, come attestato dagli affascinanti reperti archeologici emersi durante scavi. Monete greche, risalenti a epoche remote, raffigurano tre tabernacoli su un lato e un Minotauro sull’altro, svelando connessioni con la mitologia classica. Ancora più intrigante è la leggenda che si intreccia con la storia, narrando la fondazione della città da parte delle tre sorelle di Priamo, approdate a Sellia Marina dopo la caduta di Troia.

Dopo il periodo greco, Taverna divenne teatro delle gesta romane, mentre nel 852 d.C. subì l’invasione dei Saraceni, evento che portò alla distruzione di molte comunità, tra cui la stessa Taverna. La rinascita della città avvenne grazie all’opera del generale bizantino Niceforo Foca, ma fu con l’avvento dei Normanni che Taverna si arricchì di un sistema difensivo d’eccellenza.

La storia di Taverna è costellata da periodi di tumulto. Nel 1160, durante le rivolte feudali contro gli aragonesi, la città fu nuovamente rasa al suolo. Solo qualche tempo dopo si assistette a una lenta ricostruzione, e nel 1443, gli aragonesi la dichiararono terra demaniale, garantendole un’autogestione che si perpetuò nei secoli successivi.

Il XIX secolo fu un’epoca di sfide per Taverna, con il suo sviluppo arrestato da eventi storici complessi: l’occupazione francese, i moti risorgimentali, l’Unità d’Italia e il brigantaggio. Questi eventi contribuirono a un periodo di impoverimento che coinvolse non solo Taverna ma gran parte della Calabria.

Oggi, Taverna conserva gelosamente la sua storia, raccontata dalle antiche pietre che compongono il suo tessuto urbano e dagli scorci che svelano la bellezza della Sila Piccola. Un viaggio attraverso questa affascinante cittadina è un’immersione nella ricchezza del passato, pronta a svelare nuovi segreti ad ogni angolo.

Museo civico di Taverna: tesori d’arte e storia

Il Museo Civico di Taverna, ospitato nell’ex convento dei Domenicani fondato nel 1465, è una tappa imperdibile per gli amanti dell’arte e della storia. Le sue sale espositive, risalenti ai secoli XVII e XXI, sono adornate da opere di maestri del calibro di Gregorio e Mattia Preti, Giovan Battista Spinelli, Giovanni e Antonio Sarnelli. Il percorso di visita svela la storia dell’antico edificio, danneggiato dal terremoto del 1662 e successivamente restaurato con elementi barocchi. La chiesa monumentale di San Domenico, oggi parte integrante del museo, custodisce opere di inestimabile valore, tra cui dipinti del ‘Cavalier Calabrese’, Mattia Preti, rubati nel 1970 e poi recuperati.

Nel 1989, il Comune di Taverna approvò la fondazione del Museo Civico, che da allora ha arricchito il patrimonio culturale della regione, diventando ufficialmente parte del Sistema Museale Nazionale nel 2023.

Itinerario naturalistico: alla scoperta della natura e della storia

Un suggestivo cammino parte dai resti dell’Abbazia di Peseca, fondata tra il X e l’XI secolo. Attraversando il vallone dove scorre il torrente Litrello, si giunge alla Cascata Litrello, immersa in uno scenario naturale di boschi di cerri, castagni, e formazioni rocciose monolitiche. La Torre di Guardia del Baiolardo, la chiesa Madonna della Santa Spina, e il borgo di Taverna completano un’esperienza che mescola storia, natura e paesaggi mozzafiato.

Le chiese di Taverna: luoghi di spiritualità e arte

Taverna vanta diverse chiese, ognuna con la propria storia e bellezza uniche.

  • Chiesa Monumentale di San Domenico: Ricostruita tra il 1670 e il 1680, la chiesa presenta uno spettacolare soffitto a cassettoni dipinto del XVIII secolo e custodisce opere d’arte di Mattia Preti e altri artisti del XVII e XVIII secolo.
  • Chiesa Arcipretale di Santa Barbara: Edificata nel XV secolo dai Francescani, ha subito restauri nel corso del tempo e oggi ospita opere pittoriche e arredi sacri.
  • Chiesa di San Martino: Costruita nel 1429, conserva un’icona miracolosa della Madonna delle Grazie e dipinti di Mattia Preti.
  • Chiesa di Santa Maria Maggiore: Considerata la più antica di Taverna, contiene opere di Giovanni Balducci e altri artisti del XVII e XVIII secolo.
  • Chiesa di Santa Caterina Piccola: Annessa al monastero delle Terziarie Francescane, presenta un coro ligneo del XVII secolo e dipinti della bottega di Santanna.
  • Chiesa di Santa Maria del Soccorso: Sottoposta a numerosi restauri, ospita una scultura policroma della Madonna del Soccorso del XVII secolo.

Bocconotti: un viaggio nei sapori calabresi

L’itinerario non sarebbe completo senza una sosta per assaporare i deliziosi bocconotti, autentici protagonisti della tradizione dolciaria calabrese. Questi piccoli pasticcini a base di pasta frolla e ripieni di confettura sono un vero tripudio di sapori, unendo la dolcezza avvolgente della pasta alla ricchezza della confettura di ciliegie, tipica della regione. La loro preparazione, seppur meticolosa, è una dimostrazione d’amore per la tradizione culinaria locale.

Come arrivare a Taverna: pratici consigli di viaggio

In Auto: Se viaggi in auto, il percorso più comodo è prendere l’uscita per Lamezia Terme dall’autostrada A2. Da qui, prosegui sulla SS 280 Due Mari e successivamente sulla SS 109 fino a raggiungere la suggestiva città di Taverna. Un viaggio in auto che ti condurrà attraverso paesaggi suggestivi.

In Aereo: Per coloro che preferiscono volare, l’aeroporto di Lamezia Terme è la scelta ideale. Una volta atterrati, puoi facilmente noleggiare un’auto e dirigerti in direzione della SS 280, seguendo le indicazioni per Taverna.

In Treno: Per chi opta per il treno, la stazione di Lamezia Terme centrale è la meta da raggiungere. Da qui, il viaggio può continuare in auto lungo la SS 280 Due Mari, seguendo le indicazioni per Taverna. Un’opzione che offre la flessibilità di esplorare la regione a proprio piacimento.

Mappe e contatti utili:

Comune di Taverna: Per ulteriori informazioni e assistenza, puoi contattare il Comune di Taverna al seguente numero telefonico: 0961 921058. Saranno lieti di fornirti tutte le indicazioni necessarie per rendere il tuo soggiorno il più piacevole possibile.

Museo Civico di Taverna: Per esplorare il patrimonio culturale di Taverna, contatta il Museo Civico al numero: 0961 023674. Conoscere gli orari di apertura e ottenere informazioni dettagliate renderà la tua visita al museo un’esperienza completa e appagante. Mail: segreteria_museo@libero.it

Guida Escursionista Ambientale: Giacomo Canino ☎ +39 327 127 9268 Email: giacomocanino@libero.it

Dove mangiare:

Ristorante Tipico Contrada Carrozzino, Località Contrada Carrozzino, Zagarise 88050 – Agriturismo ben curato con opzione di pernottamento. Personale professionale e competente. Cibo di eccellente qualità a chilometro zero. Antipasto della casa con formaggi e salumi di alta qualità, oltre a frittelle e funghi deliziosi. Risotto ai funghi porcini perfettamente cucinato. Ottimo rapporto qualità-prezzo

☎ +39 0961936355 – 3392171415 – Email: defazio70@hotmail.it

La Terrazza Sila, Piazza Mamma Natuzza, 88055 Taverna (CZ) – La terrazza è un vero angolo di paradiso, immerso nella natura incontaminata. Grazie a un servizio impeccabile, puoi deliziarti con una colazione eccellente, gustando dolci freschi preparati direttamente nel laboratorio di Carmine Angotti.

☎ +39 3383030173 – Email: carmineangotti72@gmail.com

Dove dormire:

Casa Mountain View – Situato a pochi km dal Parco Nazionale della Sila, questo appartamento di nuova costruzione è ideale per chi cerca un rifugio silenzioso per la propria famiglia o per fare smart (o south) working.

☎ Whatsapp: +447864303497

Il Casale dei Ciliegi, Via Delle Ginestre, 88040 Carlopoli (CZ) – Un gioiello nella Sila. Si distingue per la gentilezza e la disponibilità dei proprietari, camere ben curate e ampie, una magnifica piscina con idromassaggio immersa nel verde. Un’oasi di tranquillità in una regione splendida da esplorare.

☎ +39 0968 82415 – Email: ilcasaledeiciliegi.com

Navata Chiesa San Domenico
Navata Chiesa San Domenico
Natura, Taverna, Sila
Natura, Taverna, Sila
Fiume Litrello
Fiume Litrello
Chiesa Santa Barbara
Chiesa Santa Barbara
Cascata Litrello
Cascata Litrello
Museo Civico di Taverna
Museo Civico di Taverna
Taverna panorama
Taverna panorama
Bocconotti
Bocconotti

SERIE DI IMMAGINI SU TAVERNA

ARTICOLO DISPONIBILE IN INGLESE: Exploring the magnificent Taverna: artistic treasures, naturalistic itineraries, and culinary delights

ARTICOLO DISPONIBILE IN TEDESCO: Entdecke die prächtige Taverna: künstlerische schätze, naturpfade und kulinarische genüsse