Magnifici Incontri | Intervista al pugile Antonio Gualtieri (VIDEO)

L’incontro di oggi è con Antonio Gualtieri, soprannominato “Il Brasiliano”.

Gualtieri è un pugile italiano, già campione Italiano Wako Pro di “Low Kick” e di “Full Contact” (rispettivamente cat. 66,800 e 64,500) dal 2012 al 2015.

Figlio di un artigiano edile e di una casalinga, cresciuto a nel quartiere S.Maria di Catanzaro, Antonio Gualtieri dimostra già dalla tenera età di essere un ragazzino irrequieto. L’unico modo per sfogare positivamente tutta la sua energia è lo sport, infatti trascorrerà la sua infanzia e parte della sua adolescenza praticando il calcio.

All’età di 14 anni intuisce che la sua vera passione sono gli sport da combattimento, in particolare il pugilato e la kick boxing. Antonio Gualtieri entra in questi due realtà che diverranno la sua scelta di vita.

Gli inizi

A  7 anni, Gualtieri intraprende la sua carriera nella kick, disputando 61 match da dilettante (44 vittorie,tra cui 20 per K.O. e 17 sconfitte) tra low kick e full contact, aggiudicandosi due Titoli Italiani Dilettanti.

Professionismo

Nel 2007 debutta nel professionismo, vincendo il suo primo match contro Domenico Colucci. Gualtieri accumula vittorie disputando 16 match in due anni , 14 vittorie ( di cui 13 per K.O.) e 2 sconfitte. Il 6 giugno 2009 a Livorno sfida Liverani per l’entrata in Nazionale, vincendolo ai punti.

Titoli 

2012 – combatte per il titolo italiano WAKO PRO” nella specialità Low Kick, vincendo per K.O. dopo 32 secondi della prima ripresa.

2013 – disputa il Titolo Italiano WAKO PRO Di Full Contact nella categoria – 64,500 kg, durante il quale Gualtieri diventa Campione Italiano di Full Contact. Dal titolo disputa altri 3 match, tra cui una difesa del titolo a maggio del 2013, che lo riconferma per la seconda volta Campione d’ Italia.

2013 –  disputa i quarti di finale del torneo “Élite” al grande galà di Bologna “Gladiatori” contro il testa di serie Christian Liverani, vincendo ai punti e aggiudicandosi il posto in semifinale. A giugno 2014 disputa un match di K1 a Catanzaro e vince ai punti.

2014 –  viene scelto per le selezioni “Oktagon”nella disciplina savate PRO. Gareggierà per l’accesso in finale il 1º marzo a Genova , perdendo però il match e non potendo quindi strappare il pass per Oktagon.

2015 – disputa due match di boxe con la qualifica di pugile élite, categoria 64 kg. Il 4 ottobre disputa a Reggio Calabria un incontro di boxe , conclusosi con verdetto di parità.

2016 – Gualtieri viene scelto per disputare il titolo mondiale ISKA di Full Contact sulla distanza delle dodici riprese contro il campione francese Bertrand Fleuret. L’incontro, disputatosi a Saintes il 7 Maggio 2016 , è stato il match clou del galà “La Nuit de L’Impact II”. Dodici round terminati ai punti a favore dell’atleta di casa.

2017 – disputa un match nella sua città contro un atleta catanese, Davide Zuccaro, vincendolo ai punti dopo 5 round.

Il pugilato professionistico

2016 – Gualtieri diventa ufficialmente un pugile professionista. Debutta il 25 novembre 2017 a Udine contro Francesco Zilli; un incontro combattuto terminatosi ai punti a favore dell’atleta di casa.

2018 – disputa il suo secondo incontro da professionista pesi superwelter contro il maltese Mimmo Mulè vincendo ai punti. Il 22 settembre disputa a Malta un incontro contro l’atleta Stephen Cooke vincendo per KO sul finire della prima ripresa.

N.B. Intervista di Davide Oliverio – Riprese e montaggio di Luigi Mussari.