Magnifico incontro con James Senese e i Napoli centrale (VIDEO)

La musica rock degli anni settanta è tornata a risuonare al Teatro Politeama di Catanzaro nella serata di ieri grazie al leggendario sassofonista James Senese e alla sua storica band “Napoli Centrale”. Il pubblico è stato incantato dalle note inconfondibili del sax di Senese, che ha saputo trasmettere tutta la potenza e la suggestione della musica rock di un tempo.

Il concerto è stato un’esperienza indimenticabile, che ha permesso al pubblico di ripercorrere le tappe principali della band, nata nel lontano 1974 e ancora oggi in attività, tra l’innovazione e la tradizione musicale. Senese ei suoi compagni di band hanno saputo mantenere vivo il loro sound unico e coinvolgente, portando avanti una sfida avvincente che li vede protagonisti di tour e performance suggestive e mai banali.

Durante l’intervista concessa in esclusiva al nostro direttore, Luigi Mussari, Senese ha raccontato la storia della band e ha dedicato un pensiero all’amico scomparso Pino Daniele, che ha suonato con loro per ben due anni negli anni ’70, contribuendo a creare il sound che lo avrebbe reso celebre.

Il concerto dei Napoli Centrale è stato un’occasione unica per rivivere la musica rock degli anni settanta, grazie all’energia e alla passione di James Senese e della sua band. La loro musica è un’esperienza unica e coinvolgente, che riesce a unire tradizione e innovazione in un suono unico e inimitabile. Un concerto da non perdere, che resterà nella memoria di chiunque abbia avuto la fortuna di assistervi.

James Senese ha elogiato Mussari per la conduzione dell’intervista: «Sei il migliore»

James Senese ha manifestato apprezzamento per la conduzione dell’intervista da parte del nostro direttore, riconoscendo in Mussari una grande professionalità ed una preparazione eccellente. In un’epoca in cui spesso gli intervistatori non sono adeguatamente preparati o non si interessano veramente ai loro interlocutori, la capacità di Mussari di condurre un’intervista profonda e coinvolgente è stata particolarmente apprezzata.

Senese ha sottolineato l’importanza della preparazione dell’intervistatore, evidenziando che quando quest’ultimo non è adeguatamente preparato, il musicista ha difficoltà a esprimersi ea comunicare appieno la propria arte e il proprio messaggio. In un’epoca in cui le interviste spesso si limitano a superficiali domande di circostanza, l’approccio di Mussari ha dimostrato quanto sia importante prendersi il tempo di conoscere veramente il proprio interlocutore, per riuscire a comprendere a fondo la sua arte e la sua visione del mondo.

Il rispetto e l’ammirazione di Senese per il lavoro di Mussari sono un segno tangibile dell’importanza che rivestono la preparazione e la professionalità degli intervistatori nella promozione e nella valorizzazione dell’arte e della cultura. La capacità di creare un dialogo profondo ed autentico con gli artisti, di far emergere i loro pensieri, le loro emozioni e la loro creatività è un elemento essenziale per la divulgazione della cultura e per la crescita della società nel suo insieme.

CENNI BIOGRAFICI

James Senese è un nome che evoca immediatamente l’immagine di un grande sassofonista, compositore e cantante napoletano, che ha dedicato la sua vita alla musica. Nato durante la seconda guerra mondiale, Senese ha ereditato dall’afro-americano padre l’amore per il blues, il jazz e il rock, che ha saputo reinterpretare e portare alla ribalta in un’esperienza musicale unica e coinvolgente.

La passione per la musica nasce in lui fin da giovane, negli anni sessanta, quando comincia ad occuparsi di musica elettronica e si avvicina al mondo degli Showmen, la band che gli darà la prima grande occasione per emergere. Grazie alla collaborazione con Mario Musella, Senese entra a far parte della formazione e insieme incidono diversi dischi che riscuotono un notevole successo.

Ma è con la creazione dei Napoli Centrale, nel 1974, che Senese raggiunge il culmine della sua carriera musicale. La band, composta da quattro elementi, è dedicata ad un jazz rock con un chiaro sound partenopeo, che mescola sapientemente le tradizioni musicali del Sud Italia con le sonorità più innovative del rock e del jazz.

Il successo dei Napoli Centrale è immediato e travolgente, grazie alla grande capacità di Senese e dei suoi compagni di band di creare una musica coinvolgente e potente, capace di trasmettere emozioni e di far ballare il pubblico. In quel periodo si aggrega alla band anche un giovane musicista, Pino Daniele, che avrà proprio con i Napoli Centrale il suo trampolino di lancio nel mondo musicale.

Ma il talento di Senese non si limita alla sua attività musicale, che lo ha visto esibirsi sui palcoscenici di tutto il mondo e collaborare con numerosi artisti di fama internazionale. Egli è anche un grande attivista sociale, impegnato in prima persona nella lotta contro le disuguaglianze e le ingiustizie, che lo ha portato ad essere anche un riferimento per le nuove generazioni di artisti e attivisti.

In definitiva, la figura di James Senese rappresenta un esempio di come la passione, la dedizione e la creatività possono unirsi per creare un’arte unica e coinvolgente, capace di lasciare un segno indelebile nella storia della musica e della cultura. Senese è un’icona della musica italiana e internazionale, un artista che ha saputo reinventare e rinnovare costantemente se stesso, portando avanti il ​​suo messaggio musicale e sociale con grande forza e passione.