Volley, lotta punto a punto al PalaValentia: Civitanova la spunta in quattro set

0
TONNO CALLIPO

Le aspettative della vigilia sono state confermate! Nella prima giornata del Campionato di SuperLega UnipolSai, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia e Cucine Lube Civitanova hanno dato vita ad una partita bellissima, entusiasmante, ricca di gesti tecnici di altissimo livello.

Nella bolgia del PalaValentia l’ha spuntata l’esperienza dei campioni d’Italia in carica che ne sono usciti vincitori al termine di una battaglia durata oltre due ore. Vittoria di platino ottenuta dalla squadra di coach Medei che ha dovuto fare a meno dopo pochi scambi del suo bomber Sokolov: l’opposto bulgaro, dopo una ricaduta scomposta a muro, è stato costretto a lasciare il campo vittima di una fastidiosa distorsione alla caviglia destra. Al suo posto in campo Alberto Casadei.

Ma prima del match, grande spettacolo con la presenza di Gianlorenzo Blengini, commissario tecnico della nazionale italiana e grande doppio ex (a Vibo dal 2011 al 2014, a Civitanova dal 2015 al 2017). Blengini, insieme al presidente Pippo Callipo, ha premiato, tramite l’ormai celeberrimo pallone d’oro di Lega, Pieter Verhees come miglior centrale della regular season 2016-17. Al fischio d’inizio Tubertini ha schierato Coscione al palleggio, Patch opposto, Costa e Verhees al centro, Lecat ed Antonov in posto 4, Marra libero. Il tecnico ospite Medei ha puntato su Christenson in regia, Sokolov opposto, Cester e Stankovic al centro, Kovar e Juantorena di banda, Grebennikov libero. Dopo l’infortunio di Sokolov, Medei ha tolto Kovar inserendo Sander e l’americano insieme a Juantorena, premiato come Mvp del match, è stato l’assoluto trascinatore dei suoi. Nel computo globale delle statistiche spiccano i suoi 5 ace, mentre l’italo-cubano è stato il leader della Lube nel quarto set mettendo a terra palloni pesantissimi. La Tonno Callipo ha risposto sempre colpo su colpo lottando punto a punto nei finali di set:

giallorossi ficcanti in battuta (9 ace realizzati) e cresciuti nel fondamentale dell’attacco (53%). Coscione ha distribuito bene il gioco mettendo i suoi attaccanti in grado di trovare la doppia cifra: da Patch

(16 punti) a Lecat (14), fino ai centrali Verhees (11 punti) e Costa (10). In casa Lube Juantorena ha chiuso con 20 punti, top-scorer del match, e con uno stratosferico 86% in attacco. Il fuoriclasse dei marchigiani è stato seguito da Sander (16 punti con il 55% in attacco).

Nell’incandescente finale del quarto set, con la Lube avanti 21-24, la Tonno Callipo ha annullato due palle match e ha avuto la ghiottissima occasione di trovare i vantaggi; Juantorena sbaglia l’appoggio in ricezione sulla battuta di Costa, free-ball Tonno Callipo, attacco di Antonov che però commette invasione a rete. E’ l’ultimo squillo di un match palpitante e che ha fatto divertire il numeroso pubblico accorso quest’oggi al PalaValentia.

Spettatori: 1950

Mvp: Osmany Juantorena

Pieter Verhees (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “E’ una grandissima soddisfazione per me aver ricevuto il premio di miglior centrale, risultato arrivato grazie alle buone cose che abbiamo fatto insieme ai miei ex compagni di Monza. Sulla partita di stasera penso che abbiamo avuto una bella reazione dopo il ko con Ravenna, siamo stati sempre lì a lottare nei finali di set punto a punto. Sono orgoglioso della nostra prestazione, deve servirci da stimolo a fare sempre meglio”.

Taylor Sander (Cucine Lube Civitanova): “Una vittoria sofferta in una gara difficile dove Vibo non si è mai arresa giocando molto bene al servizio. Per noi è stato subito un match in salita con l’infortunio di Sokolov ed essere riusciti a vincere qui è molto importante per noi.

Sono contento di essere tornato in Italia dove il livello del campionato, e la partita di questa sera lo ha dimostrato, è sempre molto alto”.

IL TABELLINO

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 1-3 (23-25, 22-25, 25-22, 23-25)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Costa 10, Coscione 1, Marra (L), Lecat 14, Izzo, Antonov 9, Massari, Verhees 11, Patch 16. Non entrati:

Corrado, Domagala, Torchia (L2), Presta. Allenatore: Tubertini CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 1, Candellaro 1, Sander 16, Juantorena 20, Casadei 4, Kovar 1, Grebennikov, Christenson 5, Cester 5, Zhukouski.

Non entrati: Marchisio (L2), Milan. Allenatore: Medei

ARBITRI: Zavater e Canessa

NOTE – durata set: 30’, 29’, 32’, 32’. Tot. 123’. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 22, ace 9, ric. pos. 34%, ric. perf. 16%, att. 53%, muri 5. Cucine Lube Civitanova: bs 26, ace 11, ric. pos. 47%, ric. perf.

29%, att. 53%, muri 7.

Nella foto, una bella esultanza dei giallorossi dopo aver realizzato un punto (foto di Franco Pirito)