US Catanzaro, ritorna il campionato: domenica col Bisceglie

Us Catanzaro, Catanzaro Calcio
Us Catanzaro, Catanzaro Calcio

Dopo l’eliminazione in Coppa Italia col Catania subita il 18/12/2019 con una sconfitta interna per 1-0 e dopo due inutili, assurde e incommentabili conferenze stampe da parte del D.S. Pasquale Logiudice e del tecnico Gianluca Grassadonia, che, invece di stemperare i toni, li hanno ancora di più acuiti, ritorna l’US Catanzaro in campo. Ritorna il campionato.

Con la seconda giornata di ritorno, (la prima è stata postergata al 22 gennaio). E al Ceravolo è di scienza il Bisceglie del tecnico Gianfranco Mancini. Che ha preso il posto da poco di Sandro Pochesci.

La squadra nerazzurra stellata, ripescata in serie C, dopo l’eliminazione nel doppio scontro con la Lucchese, viene da 4 pareggi consecutivi in campionato.

A dire il vero la squadra pugliese è solo diciassettesima in classifica con la miseria di 14 punti grazie a due vittorie. Entrambi in trasferta contro Rende e Avellino, otto pareggi, di cui tre in trasferta, e nove sconfitte, di cui 5 in trasferta.

Nelle sue fila il Bisceglie vanta buoni calciatori come l’esperto difensore Matteo Piccini, i centrocampisti Urban Zibert, sloveno, e il belga figlio d’arte Reno Wilmots.

Oltre che le punte Alessandro Gatto e lo spagnolo Alvaro Montero, 5 gol a testa, in avanti agiscono anche Tony Letizia, ex giallorosso 2 stagioni or sono con 25 presenze e sei reti.

E una vecchia conoscenza del calcio italiano, il nigeriano trentaquattrenne Ebagua.

All’andata finì 1-1 con un’ autorete di De Risio e pareggio di Fischaneller al 15 della ripresa, partita dominata dalle aquile che non vinsero solo perché il portiere Casadei parò anche l’impossibile.

Le due squadre si affronteranno per la ventiduesima volta con uno score favorevole alle aquile per sei vittorie a due e 13 pareggi.

Al Ceravolo 5 vittorie per le aquile e 5 pari di cui l’ultimo nel novembre 2018 per 1-1 con gol di De Sena per gli ospiti e pari di Figliomeni nella ripresa e gol annullato al minuto 91 a Celiento.

Difficile ipotizzare una formazione in casa giallorossa.

Di certo non ci sarà Nicastro ceduto al Padova e probabilmente Maita che a quanto pare non è uomo gradito a Grassadonia ed in odore di cessione.

Arbitrerà il Sig. Valerio Maranesi di Ciampino.